Lettera di Presentazione per Estetista – Come Scriverla

La lettera di presentazione è uno strumento sempre più diffuso anche per le candidature alle posizioni professionali manuali o comunque non di tipo intellettuale, come nel caso di un’estetista, che aspira ad essere assunta da un salone di bellezza o un centro estetico.

La lettera non deve essere lunga, ma orientativamente bisognerebbe tenersi sulle 10 o 15 righe, meglio se suddivise in circa 3 paragrafi, in modo da creare un effetto visivo ordinato e scorrevole.

Si consiglia fortemente di aprire con un incipit specifico, ossia citando la persona che sappiamo dovrà occuparsi della selezione, come riportato solitamente nell’annuncio. Se non conosciamo il suo nome, allora indirizziamo la lettera di presentazione all’azienda o centro estetico al quale ci candidiamo. Evitare un’apertura generica, che non darebbe il senso della candidatura per la specifica posizione. Le espressioni da utilizzare dovrebbero essere del tipo Alla Cortese Attenzione del Sig nome e cognome o Spettabile nome dell’azienda.

Successivamente indicare in maniera sintetica le proprie esperienze professionali e il corso o i corsi frequentati per la specializzazione in campo estetico. In genere, tra le qualità ricercate ci sono quelle di un aspetto fisico gradevole, la capacità di essere empatici con il cliente, quella di relazionarsi con i colleghi, spigliatezza, una certa disponibilità e flessibilità oraria, oltre a quelle specifiche e relative all’attività da svolgere.

Nel prosieguo della lettera si possono anche indicare le eventuali altre esperienze professionali svolte e diverse da quella di estetista, meglio se attinenti a posizioni di contatto con il pubblico, come hostess, commessa, rappresentante, agente di commercio, etc.

Infine, si dovrebbe concludere la lettera con un’espressione di questo tipo In attesa di un Vostro riscontro,

Cordialità,

Nome e Cognome.

Sarebbe consigliabile corredare la lettera di presentazione con una foto, che sia quanto più professionale possibile, vale a dire non scatti di situazioni informali, ma meglio in formato tessera e in abbigliamento formale.

Inoltre, la lettera di presentazione andrebbe spedita come corpo dell’email e non come allegato, cosa consigliabile per l’invio del CV. Questo, perché sarebbe dimostrato che le aziende tenderebbero così maggiormente a leggerla.

Nulla vieta, ovviamente, di inviare la lettera anche in formato cartaceo, conoscendo l’indirizzo della sede del centro estetico a cui ci si candida. Una volta inviata la lettera, sarebbe opportuno fare trascorrere qualche giorno e cercare di sentire telefonicamente l’attività alla quale si è inviata la candidatura per sincerarsi che abbia ricevuto e letto la lettera di presentazione.