Lettera di Presentazione per Neolaureato – Come Scriverla

Quando ci si candida per una posizione di lavoro, l’invio della lettera di presentazione risulta sempre più richiesto, comunque è consigliabile. A maggiore ragione se ci si candida per posizioni di livello elevato, come può essere nel caso di un neolaureato.

Questo solitamente non gode di alcuna significativa esperienza professionale, per cui dovrà cercare di impostare la lettera su proprio percorso scolastico e universitario, oltre che sulle proprie aspirazioni e i tratti distintivi caratteriali, nonché sulle capacità acquisite e le esperienze maturate nei vari ambiti, non necessariamente legati al contesto lavorativo.

Per prima cosa, la lettera non deve essere eccessivamente lunga, ma sarebbe opportuno limitarsi a una decina di righe o massimo 15. Bisogna indirizzarla alla persona specifica che effettuerà la selezione, se ne conosciamo il nome, generalmente viene indicato negli annunci o si desume dall’indirizzo mail, oppure all’ufficio del personale dell’azienda per la quale ci candidiamo. Si eviti il più possibile un’apertura generica.

A questo punto bisogna riportare le proprie esperienze scolastiche e universitarie, avendo cura di sottolineare quelle che maggiormente si confanno alla posizione lavorativa offerta. E’ importante specificare il tipo di laurea, cioè se del vecchio ordinamento o se conseguita con il nuovo ordinamento. In quest’ultimo caso, poi, si indichi se si tratti di laurea di primo livello (triennale) o di secondo livello, oltre ad evidenziare lo specifico indirizzo seguito e l’eventuale frequentazione di corsi post laurea o master, non dimenticando di accennare se si sia fatto uno stage e in quale azienda e ambito.

Nella lettera vanno succintamente indicate anche le eventuali esperienze di lavoro o di vacanze all’estero, così come se si è partecipato al programma Erasmus, che le aziende sembrano apprezzare parecchio. Inoltre, è sempre consigliabile mettere in luce i propri tratti caratteriali e le proprie conoscenze che potenzialmente potrebbe distinguerci positivamente dagli altri candidati, cercando di inserire proprio quelle qualità richieste nell’annuncio o che si desume siano apprezzate per la posizione a cui ci si candida.

Non dimenticate di elencare le vostre passioni, i vostri hobbies, anche se apparentemente poco o nulla attinenti con la candidatura in sé, perché ciò aiuta il selezionatore a capire meglio il vostro profilo complessivo.

Infine, dopo avere chiuso la lettera con un’espressione del tipo

Resto in attesa di una Vostra risposta.

Cordialità,

Nome e Cognome

Risulta essere preferibile corredare la lettera con una foto propria quanto più professionale possibile, meglio se in formato tessera, che non sia scattata in situazioni familiari e personali.