Lettera di Presentazione per Stage

In questa guida mettiamo a disposizione informazioni utili su come scrivere una lettera di presentazione per stage e un modello da scaricare.

Quando si fa richiesta di uno stage, oltre al Curriculum Vitae è opportuno inviare all’azienda una lettera di presentazione per candidarsi. Si tratta di una missiva, generalmente di una quindicina di righe, che ha il fine di ampliare le informazioni rese note con il CV (evitare di scrivere in forma discorsiva semplicemente le identiche informazioni già inviate con il CV) e di presentarsi nel vero senso del termine, inserendovi le proprie esperienze scolastiche, professionali, extra-professionali, nonché le competenze apprese e qualsivoglia tipo di informazione che segnali al selezionatore le proprie qualità.

Si sconsiglia fortemente di parlare di sé in prima persona, perché oltre a creare distacco, viene valutato con un pizzico di ironia dagli uffici del personale. Evitare, inoltre, di essere prolissi, di dilungarsi, magari pensando che una lettera lunga sia sinonimo di segnalazione di qualità o competenze. Al contrario, potrebbe spingere chi legge a cestinare l’email o la lettera in formato cartaceo.

Cercate, poi, di indirizzare la lettera in modo specifico, perché se è vero che dovendo inviare spesso decine e decine di candidature, non è possibile scrivere di volta in volta una lettera per ciascuna azienda, è indubbio, però, che alcune parti della stessa potrebbero essere personalizzate, mantenendo fisso il corpo centrale, quello in cui si segnalano le proprie esperienze scolastiche e professionali. Così, oltre ad esplicitare il nome del destinatario (qualora si conosca chi effettuerà la selezione; a tal proposito viene spesso indicato negli annunci), bisognerebbe impostare nello specifico anche nella parte in cui si spiega la ragione per la quale si ritiene di essere più qualificati degli altri per ottenere un contratto di stage presso l’azienda.

Quando ci si candida per uno stage, dati anche i limiti di età fissati dalle norme per questo tipo di contratti, è verosimile che il candidato abbia alle spalle poche esperienze professionali, se non nessuna. In genere, infatti, aspira a uno stage il candidato fresco di laurea o di diploma. Per questo, è bene puntare non solo sul proprio curriculum di tipo professionale, quanto sottolineare eventuali stage già tenuti presso altre aziende, meglio se all’estero, i corsi di formazione extra-scolastici, nonché le esperienze di studio, di vacanze o di lavoro all’estero, come la partecipazione ai programmi Erasmus, perché specie per un neo laureato o un neo diplomato sono considerati di estrema importanza.

Ovviamente, il presupposto essenziale è di impostare una lettera di presentazione senza strafalcioni ortografici o grammaticali. Se non si è sicuri di ciò, almeno sarebbe opportuno affidarsi all’aiuto di un amico o di un conoscente, per scrivere correttamente la lettera.

Altro aspetto, a volte si è interessati a svolgere uno stage come tappa finale di un percorso di studi universitari. In questi casi, la legge esenta le imprese dal pagamento degli oneri relativi, per cui se ci si autocandida a tale scopo, sarebbe opportuno sottolinearlo nella mail che si spedisce all’azienda, in modo da incentivarla ad offrirci una tale opportunità, che sarebbe per essa a costo zero, ma che per noi diverrebbe molto importante.

File